Un rullo compressore fin qui la Csl Soccer di c5

Incredibilmente unico il cammino fin qui dell’ Under19 della Csl Soccer di calcio a 5. Sette vittorie su sette con  l’ en plein che è da capogiro per una squadra nuova al 90%  degli elementi in rosa. Lavoro estivo che ha trasbordato tutto l’entourage diretto da Pino Antonucci alla corte della Csl Soccer di Patron Vitaliano Villotti. Percorso che parte da lontano, quattro anni fa la prima avventura nel campionato Allievi, dove con sempre  alla guida mister Raffaella Termini si è arrivati ai risultati di questa stagione. Staff che vede al fianco della Termini ora Nicole Romitelli, come allenatore in seconda, il dirigente storico Giuseppe Di Franco al suo fianco, e con la preparatrice atletica Arlena La Rosa e la preparatrice dei portieri Simona Cesaretti a dettare i tempi tecnici e fisici dell’intera compagine.  Avventura che da ottobre ha portato  i leoni della Csl Soccer di c5 in solitaria  alla guida, con il miglior attacco e la miglior difesa del girone. Perchè se si è segnato a raffica  fino ad ora  nelle sette gare disputate, ad una media impressionante di 6,14 reti, allo stesso tempo se ne sono presi veramente pochi sul fronte difensivo, solo 1,8 di media.  Il merito? Dei giocatori e dello staff, un gruppo all’unisono. Minuziosa nei particolari e quasi maniacale negli schemi, provati e riprovati in settimana,  mister Raffaella Termini, cosi come i suoi stretti collaboratori che, spalla a spalla con lei, infondono la passione per questo sport ai loro giocatori. Ragazzi in rosa che provengono tutti dal calcio a undici e che su quel rettangolo verde, di misura ridotta rispetto a quello tradizionale a cui erano abituati, eseguono quanto impartito segnando e difendendo come se fosse da sempre nel loro Dna. L’anno finisce tra il richiamo alla preparazione, basilare per arrivare poi alla fine senza la riserva delle energie,  e gli occhi già puntati sul match di recupero della settima giornata, che in programma il 4 gennaio vedrà sfidare la Csl Soccer di c5 il Real Fabrica. Con i due punti di vantaggio attuali sulla seconda in graduatoria  Carbognano, che arriverà poi al Tamagnini alla ripresa dalla sosta, vincere il 4 gennaio con il Fabrica significherebbe affrontarli  con cinque lunghezze di vantaggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...